Il luogo

É un piccolo centro aspromontano della provincia reggina, situato lungo la sponda sinistra della fiumara omonima. Confina con i comuni di Ardore, Benestare, Careri, Ciminà, Oppido Mamertina e Santa Cristina.

É un piccolo centro aspromontano della provincia reggina, situato lungo la sponda sinistra della fiumara omonima. Confina con i comuni di Ardore, Benestare, Careri, Ciminà, Oppido Mamertina e Santa Cristina. Etimologicamente il nome Platì, secondo Saverio Mittica, sarebbe da far risalire al termine prata (prati). La nascita dell’abitato di Platì si dovrebbe collocare nel XVI secolo, in concomitanza dello spostamento di uomini dai centri più arroccati (con scarsa possibilità di espansione) verso valle.