Il luogo

É un centro del Reggino e sorge su una dorsale pianeggiante a 167 metri sul livello del mare. Confina con i comuni di Anoia, Cittanova, Feroleto della Chiesa, Polistena e Rosarno.

É un centro del Reggino e sorge su una dorsale pianeggiante a 167 metri sul livello del mare. Confina con i comuni di Anoia, Cittanova, Feroleto della Chiesa, Polistena e Rosarno. Secondo la tradizione popolare il toponimo Melicucco sarebbe legato alla parola miele, probabilmente per la ”dolcezza” (sorge su un pianoro) della conformazione geografica del luogo. Il terremoto del 1908 distrusse numerose case e la chiesa matrice dedicata a San Nicola.