Il luogo

É un piccolo centro della provincia reggina, posizionato su un piano terrazzato dell’alta valle del torrente Duverso, ai piedi dell’Aspromonte. Confina con i comuni di Delianuova, Scido, Oppido Mamertina, Sinopoli, San Procopio, Africo, Roghudi, Samo, San Luca, Santa Cristina d’Aspromonte.

É un piccolo centro della provincia reggina, posizionato su un piano terrazzato dell’alta valle del torrente Duverso, ai piedi dell’Aspromonte. Confina con i comuni di Delianuova, Scido, Oppido Mamertina, Sinopoli, San Procopio, Africo, Roghudi, Samo, San Luca, Santa Cristina d’Aspromonte. Sembra che Cosoleto derivi dal latino Casula o Casalitwn e che il suo primo nucleo si sia formato in seguito all’esodo delle popolazioni delle cittadine Taureana e Metauria attaccate e distrutte dalle incursioni dei Saraceni (951-952).